NEWS

Trasmettitore di pressione per il monitoraggio della pressione di acqua salata?

Per Trafag non è assolutamente un problema; è necessario però scegliere quale tipo di acciaio è compatibile. La scelta del materiale delle parti a contatto con il fluido e dei componenti, è quasi sempre un compromesso tra prestazioni e costi. Questo articolo illustra alcune considerazioni nella scelta di un trasmettitore di pressione adatto per applicazioni con acqua di mare, ad esempio nei sistemi di gestione dell'acqua di zavorra o nelle unità di dissalazione.

Sistema ad osmosi inversa per impianto di acqua potabile.

La soluzione migliore per qualsiasi applicazione con mezzi corrosivi è - dal punto di vista delle prestazioni - l'uso del Titanio in quanto offre un'eccellente resistenza alla corrosione. Il grande svantaggio del titanio è il costo molto elevato sia del materiale stesso che dei costi di lavorazione. Pertanto, gli ingegneri cercano soluzioni più economiche che soddisfino comunque i requisiti dell'applicazione.

In molti casi viene utilizzato il 1.4404 (AISI316L) in quanto offre una ragionevole resistenza alla corrosione ad un prezzo piuttosto basso, appena leggermente superiore all'acciaio inossidabile di base come il 1.4305. Ma l'esperienza sul campo dimostra che i trasmettitori di pressione con questo materiale abbastanza comune possono guastarsi prima del tempo a causa della corrosione. In genere, più alta è la temperatura e/o più alto è il contenuto di sale o di corrosivo, più velocemente si guasta.

I clienti Trafag che utilizzano trasmettitori di pressione per impianti di dissalazione e utilizzano l’acciaio 1.4404 (AISI316L), sono generalmente soddisfatti delle prestazioni in quanto, nella maggior parte dei casi, hanno trovato il giusto compromesso tra costo e prestazioni. Abbiamo però notato che in alcuni impianti nelle zone tropicali, alcuni dei trasmettitori di pressione installati si sono corrosi dopo un tempo relativamente breve. Il cliente cercava un'alternativa migliore all'AISI316L e, per motivi di costo, il titanio non era un'opzione. Trafag, per tali applicazioni, ha studiato e realizzato dei trasmettitori di pressione con sensori ceramici, housing e connessione al processo in acciaio duplex 1.4462. Questa è stata la soluzione perfetta per tutte le installazioni critiche e tutti gli impianti di dissalazioni, dotati di trasmettitori di pressione in acciaio duplex, funzionano bene anche a temperature elevate o con un alto contenuto di sale.

Un trasmettitore di pressione in acciaio duplex 1.4462 potrebbe essere una soluzione perfetta per tutti i casi, ma purtroppo il costo dell'acciaio duplex è leggermente più alto e la lavorazione è più costosa. A causa delle sue proprietà meccaniche, provoca un'eccessiva usura degli utensili e rallenta la velocità di lavorazione, rendendo così i pezzi piuttosto costosi (a metà strada tra l'AISI316L e il titanio).

Il trasmettitore di pressione Trafag ECTN 8477 (completo di certificazioni per il settore navale) è disponibile in diversi acciai a seconda dell'applicazione. Nella foto, alcuni campioni dopo essere stati esposti alla prova in nebbia salina IEC 60068-2-52, livello di gravità 1. Acciaio standard 1.4305, acciaio 1.4404 (AISI 316L), acciaio duplex 1.4462 (da sinistra a destra).





TRAFAG ITALIA S.R.L.
Via Cremona 1
c/o Tecnocity Alto Milanese
20025 Legnano (MI)
P.IVA 11819540151
CCIAA MI 11819540151
Cap.soc. € 41600,00 i.v.
Codice SDI: M5ITOJA